Home Marketing Vuoi trarre vantaggio dalla tua consulenza? Allora segui questi 5 consigli più uno!
Vuoi trarre vantaggio dalla tua consulenza? Allora segui questi 5 consigli più uno!

Vuoi trarre vantaggio dalla tua consulenza? Allora segui questi 5 consigli più uno!

0
0

“Non posso tenere per mano tutti quanti mentre attraversano la strada.”

Mi piacerebbe averla pronunciata io, ma è parte della sceneggiatura del primo film su Steve Jobs. Ignoro se l’abbia pronunciata personalmente, ma credo che sia una bella sintesi del metodo che applico durante il processo di consulenza. In realtà, è un po’ quello che accade quando opero in una azienda e il titolare mi chiede aiuto per raggiungere fondamentalmente 2 risultati:

Aumentare i risultati di fatturato;

Controllare i processi organizzativi e produttivi per attivare strategie che incidano positivamente sul fatturato.

Detto così, sembra che ad un consulente venga chiesto di avere la bacchetta magica, vero? A tutti i clienti – anche ai tuoi – piacerebbe che tu fossi in grado di RISOLVERE I SUOI PROBLEMI con il minimo sforzo e il massimo risultato, in un tempo che è “ieri”. Eppure, lasciami dire giusto un paio di cose: il successo – inteso sia in termini di percezione del brand che di risultati economici – non sono il prodotto di fretta strategica o soluzioni a buon mercato.

ANZI.

Quello che in effetti un imprenditore chiede è un CAMBIAMENTO che possibilmente NON provochi terremoti interni e che gli dia la possibilità di vedere subito i risultati. Un po’ come accade nel calcio: si cambia allenatore per dare una scossa, ci si aspetta risultati immediati, ma non sempre funziona.

PERCHE’?

Bene, te lo spiego subito. Il cambiamento NON è solo un processo che è fatto di cose da fare, ma anche di un approccio MENTALE alle cose NUOVE da fare. Il cambiamento è scomodo. Ti mette di fronte a nuove sfide, nuovi metodi, nuovi sistemi. Insomma, tutto questo nuovo NON piace a nessuno. Anche all’imprenditore che lo chiede. E questo perché come esseri umani – seppur programmati per il cambiamento – abbiamo paura di perdere il controllo e ritrovarci fuori una zona di comfort a fare i conti con i nostri limiti, professionali e personali. Quando fai qualcosa per la PRIMA VOLTA non sei performante, come nel caso di una attività che hai allenato per molto tempo. Ecco, questo è quello che accade: quando si inseriscono PROCESSI NUOVI, metodo e sistemi differenti da ciò che c’era iniziano le resistenze, perché sei di fronte a quello che si chiama: messa in discussione. Improvvisamente NON sei più un “gran professionista”, ma uno alle prime armi. E la prima persona a sperimentare tutto questo sistema di approccio mentale, sei proprio tu, caro imprenditore.

COME FARE ALLORA AD AFFRONTARE I CAMBIAMENTI E FAR SI CHE SIANO DAVVERO PRODUTTIVI?

TI svelo subito 5 segreti più uno per UTILIZZARE AL MASSIMO la tua consulenza o il lavoro di un professionista. Così da far attivare prima i processi virtuosi che ti porteranno ai risultati. Faccio solo una premessa: individua bene l’ambito in cui il professionista/consulente deve operare. Se gli chiedi di intervenire in ambito commerciale e poi gli chiedi un intervento di gestione organizzativa e poi – già che c’è – anche un supporto sulla comunicazione interna con i sindacati, probabilmente NON hai chiara una cosa. La consulenza è un processo per OBIETTIVI. Quelli di cui sopra sono 3 mescolati tra loro. Ma i cocktail sul luogo di lavoro non sono ammessi. PERCIO’ chiarisci bene, anche con il consulente, COSA VERAMENTE ritieni sia importante.

Detto questo procedo:

RESTA APERTO ALLE PROPOSTE: avere flessibilità e mentalità aperta significa dare la possibilità agli interventi e ai nuovi sistemi di operare in modo più veloce. Il tuo lavoro, caro imprenditore, si concretizzerà nel facilitare lo stesso atteggiamento mentale direttamente sulle tue RISORSE coinvolte nel processo. Al bando le lamentele. Si lavora per obiettivi.

APPLICA CON METODO CIO’ CHE TI VIENE PROPOSTO: se hai dubbi, chiariscili con il tuo consulente. Poi applica ciò che viene proposto con metodo, esattamente nel modo in cui ti è stato presentato. Solo così avrai modo di misurare i risultati e verificare le correzioni da apportare. I test vanno eseguiti secondo un protocollo. Potrai apportare variazioni SOLO DOPO aver verificato che le azioni precedenti non hanno sortito i risultati attesi.

VERIFICA I RISULTATI IN MODO PERIODICO: certamente, a questo punto, e in tempi cadenzati, verifica l’andamento dei nuovi processi. In questo modo potrai verificare cosa differenziare.

UTILIZZA CON COSTANZA IL METODO: la costanza è la mamma delle buone abitudini. Verifica che i tuoi collaboratori possano applicare con costanza i nuovi metodi e sistemi. Le vecchie abitudini sono davvero pericolose. I collaboratori tenderanno a tornarci, coadiuvati dai tuoi clienti. Tu, però persevera. Anche i clienti hanno bisogno di essere educati ai nuovi metodi, che risulteranno per loro ancor più produttivi.

USA UNA LEADERSHIP DIRETTIVA: non puoi fare tutto tu e qualche volta ti troverai veramente a gestire orde di lamentele. Sii consapevole che dovrai – talvolta – imporre un po’ il metodo (utilizzando una leadership comprensiva ma direttiva) affinché le tue risorse possano imparare. Attenzione solo a non esagerare con l’imposizione, o potresti ritrovarti con “obiezioni di coscienza” indesiderate, con effetti non piacevoli sui comportamenti e i risultati.

MANTIENI IL FOCUS: durante il raggiungimento degli obiettivi, molte porte vengono aperte ed è estremamente facile farsi prendere la gola da nuovi obiettivi e nuove iniziative. La cosa fondamentale da fare è MANTENERE IL FOCUS su ciò che è stato concordato. Distrarre risorse significa disperdere – in molti casi – attenzione e concentrazione, sprecando tempo, opportunità e investimenti. La consulenza è un processo virtuoso se operato in questo modo: ognuno ha il suo compito preciso e i risultati.

 

Annibale Ferrante “Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura. Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali. Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia." [Sun Tzu]

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *